The open space portrait, a cura di Roberto D'Onorio.

video-catalogo The open space portrait, a cura di Roberto D'Onorio. Il progetto vuole raccontare il vissuto culturale, la storia e il percorso formativo dei quattro giovani artisti partendo da un luogo proprio e intimo. Non si mette in scena la storia di un personaggio ma si svela, si crea, l'uomo. Il risultato sarà la presentazione dell'artista in un conflitto tra desiderio e difesa, tra licenza e divieto, che si libera dal meccanismo di dipendenza che sussiste con l'immagine filtrata dall'opera.

VIDEO INTERVISTA EDITA IN OCCASIONE DELLA MOSTRA

C'è un Posto dietro l'Angolo dove Vivono

GALLERIA 291 EST - S. Lorenzo, Roma . 18 maggio 2013
Artista: Annabella Cuomo
Regia: Roberto D'Onorio
Fotografia: Daniele Grillo
Supporto Tecnico: Marco Di Giuseppe
Production: Galleria 291

Annabella Cuomo, classe 1985, originaria di San Pietro Vernotico (Br), diplomatasi presso il Liceo Artistico di Lecce, si trasferisce a Roma. Qui frequenta l'Accademia di Belle Arti diplomandosi nel 2008. Successivamente consegue la laurea specialistica in Arti Visive e discipline dello Spettacolo. Il 2010 è l'anno dell'esordio: concluso il Master in Fotogiornalismo presso l'ISFC di Roma, espone La Biologia non è il destino, la prima personale, presso la Galleria 291 Est di Roma. Seguiranno numerose collettive che le aprono la strada per Rotterdam, beneficiaria di una Residenza d'Artista nel 2011/2012. Annabella Cuomo, spaziando dalla grafica alla fotografia, dalla pittura al design, riesce a rimodellare i protagonisti delle sue opere. Districandosi con maestria tra dimensioni anatomiche, mitologiche e psicanalitiche, realizza per mezzo dei suoi tratti grafici o delle sue sperimentazioni fotografiche, prestazioni quasi scientifiche. Le risultanti ibridazioni e trasfigurazioni non hanno nulla di visionario, ma si aprono un varco nello spazio reale dello spettatore per la concretezza vivida delle immagini, quali nuovi archetipi degli stati in essere dell'umanità, come spesso anche di tutti gli altri esseri viventi.

VIDEO INTERVISTA EDITA IN OCCASIONE DELLA MOSTRA

SPAM, informazione indesiderata

GALLERIA 291 EST - S. Lorenzo, Roma . 15 giugno 2013
Artista: Dario Carratta
Regia: Roberto D'Onorio
Fotografia: Daniele Grillo
Production: Galleria 291

Dario Carratta nasce a Gallipoli nel 1988, si diploma in pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Roma. Nel 2005 vince il Primo Premio Cavalleria Nazionale città di Lecce e nel 2007 vince il secondo Premio di Città di Lecce. Tra il 2008 e il 2013 le suo opere prendo parte a numerose collettive tra cui "Aprire il corpo per cercare lo Spirito" presso il MAAC (Nocciano); "50x100" presso Art.Lab Contemporary a Grosseto; "Petty Tehft" alla Lauch F18, New York; "Collateral Orbits" alla AllegranomadGallery, Bucarest. Nel 2010 espone i suo lavori alla Personale. Tra le personali, Metafisica del Dandy e Scissioni a cura di Sibilla Panerai e Sabina Sterbini presso la Galleria Margutta a Roma, "Distopie" a cura di Roberto D'Onorio presso la Galleria 291 Est di Roma, nello stesso anno "Flash over" presso la Galleria Alessandri. Attualmente vive e lavora a Roma.


 

Share on Facebook

 

 

 

 

 

Galleria 291 EST/INC. - Viale dello Scalo San Lorenzo 45/49 - 00185 Roma - +39 06 44 36 00 56 - info@galleria291est.com