Follow

Type at least 1 character to search

Accettati (bestiario) • Federica Terracina

Grande ritorno alla Galleria 291 est di Federica Terracina: dal 3 al 22 Dicembre potremo partecipare al suo nuovo progetto artistico “Accettati”, un work in progress sulla rappresentazione degli stati di coscienza del Sé.

Installazioni, disegni, testimonianze fotografiche; interazione tra media, persone e luoghi: questa la ricetta della Terracina.
L’esposizione vivrà due fasi distinte: la prima, dal 3 al 16 Dicembre, è definibile come un autoritratto dell’artista; mentre la seconda, dal 17 al 22 Dicembre, chiede la partecipazione del pubblico coinvolto in un vero e proprio atelier dove poter “cucire le proprie maschere”.

Il progetto si pone come una riflessione sul mostruoso, un’indagine che parte dall’esigenza di porsi delle domande sulla percezione della paura.
<< Inizio interpretando il mio mostruoso, indagando nell’immaginario onirico quando le maschere inibitorie si abbassano lasciando intravedere il monstrum. Così lo ricerco, ritraggo, per affinità creo l’habitat e lo catalogo >> spiega la stessa Terracina.
La società moderna è un habitat ostile al mostro, così impegnata nella produzione e valorizzazione di individui socialmente prevedibili e omologati.
Come fa notare Lévi-Strauss, la società occidentale si è progressivamente trasformata in ‘antropoemica’, in quanto espelle “l’anormale” confinandolo in luoghi specifici.
Ma se si allontana il mostro dalla definizione di “cattivo” e si riflette sul fatto che anche gli eroi in fin dei conti hanno dei poteri mostruosi, restituiamo al mostro la definizione originaria del prodigioso.
<< Siamo bombardati dalla classificazione tra giusto e sbagliato spesso incapaci di riflettere su cosa ci piaccia o no, sentendo di dover sopravvivere difendiamo il conoscibile dall’ignoto . – conclude la Terracina – Dopo le passeggiate nell’ignoto eviteremo di aggredire per insicurezza e combattere per vivere. >>

Data

Dal 3 al 22 Dicembre 2016